OP Bike : Positivo esordio degli Allievi ad Ancarano

fgoto2

Ancarano (Teramo) – Cinquemila e duecento metri che ricalcano il profilo sinusoidale delle colline teramane intorno ad Ancarano, dove a farla da padrone sono i colori caldi ed accoglienti dei declivi, le immagini ed il fascino dei mille “tesori” storico artistici conservati. Un percorso molto impegnativo, che non offre respiro ai 141 corridori appartenti alla categoria allievi, che hanno dato vita al Trofeo Bike Academy, prima delle due gare in programma in questo borgo medievale fortificato che la storia vuole sorto intorno ad un tempio dedicato ad Ancaria, dea venerata dai Piceni ed innamorata di Giove.
Un severo esordio per molti dei corridori al via, tra cui i nove ciclisti della formazione del presidente Stefano Offidani. Salite e discese si susseguono mettendo a dura prova la preparazione dei partecipanti, già al termine del primo giro del circuito è evidente la selezione del folto e colorato gruppo. Soltanto in venticinque, su centoquaranta corridori al via, termineranno la gara. Un dato che conferma, qualora ve ne fosse bisogno, la selettività del tracciato di gara, forse non proprio ideale per una manifestazione di inizio stagione, quando le giovani leve del pedale faticano a trovare uno stato di forma ideale per affrontarlo.
Comunque un esordio positivo per i nove alfieri della formazione elpidiense. Da sottolineare la prova di Federico Ferranti, Davide Novelli, Di Lipidio e Giacometti che hanno conclusa la gara. I  corridori sono rimasti sempre nelle prime posizioni del gruppo dei migliori cercando di dosare le energie e nel finale, quando la fatica si è fatta sentire, l’unico obiettivo raggiungibile era quello di arrivare al traguardo. Ed entrambi con determinazione e voglia di soffrire sono riusciti a tagliare il traguardo di Ancarano. Soddisfatto Stefano Offidani: “Il percorso di gara era bellissimo, ma anche molto selettivo. Sono comunque contento della prova dei miei nove ragazzi al loro esordio stagionale e per molti di loro anche nella categoria. Novelli e Ferranti hanno concluso la gara, pedalando comunque nelle prime posizioni del gruppo sino alle battute finali. La stagione è ancora lunga, il ciclismo è uno sport di fatica, per emergere bisogna soffrire e i ragazzi mi hanno dimostrato oggi di aver ripreso a pedalare con la giusta determinazione. Sono sicuro che arriveranno anche le soddisfazioni”.

IMG_4233

Nel pomeriggio si è svolto il Trofeo Abmol riservato alla categoria juniores. Sedici giri del circuito di gara che hanno decretato una spietata selezione. Anche in questo caso dei centoquarantasette corridori al via soltanto in trentasette hanno terminato la gara. Anthoni Silenzi, unico corridore di questa categoria del sodalizio elpidiense, ha dimostrato anche ieri la caparbietà e la determinazione che lo contraddistingue da sempre in questa disciplina sportiva, anche se negli ultimi giro si è dovuto arrendere.
A causa di un grave incidente, superato brillantemente riducendo i tempi di convalescenza, Anthoni ha saltato l’intero periodo di preparazione che precede l’esordio stagionale. A Scerne di Pineto ha dimostrato di avere un buon colpo di pedale e intelligenza agonistica, ma per riuscire a dare il meglio di se, anche in manifestazioni impegnative come quella di Ancarano, ha ancora bisogno di qualche settimana per recuperare quel lavoro di preparazione che non ha potuto sostenere nei mesi precedenti all’inizio della stagione.

shares