Trofeo Bike Academy Abruzzo: l’allievo Franco Cazzarò sul podio più alto ad Ancarano

vincitore

Anche la parentesi mattutina dedicata agli allievi ad Ancarano è stata un successo con lo svolgimento del Trofeo Bike Academy Abruzzo-Monzon Vini-Micheli Import Collection che ha sorriso al giovane corridore dell’Emilia Romagna Franco Cazzarò, portacolori della SC Torrile.

Tirando le somme, la manifestazione di apertura del calendario 2021 per gli allievi, in Abruzzo e nel Centro-Sud Italia, è riuscita sotto tutti i punti di vista e di questo il comitato organizzatore congiunto di Bike Academy Abruzzo (Gabriele Di Francesco) e di Abmol Eventi (Ezio Feriozzi) si è superato nell’aver accolto circa 150 atleti convenuti ad Ancarano da molte parti d’Italia, con enormi sforzi profusi in poco tempo sul piano della sicurezza stradale e anti Covid, al culmine di una domenica delle Palme molto impegnativa che comprendeva anche lo svolgimento nel pomeriggio del Trofeo Abmol per la categoria juniores.

Malgrado questo sia un periodo particolare – ha dichiarato in una nota il sindaco di Ancarano Pierangelo Panichi -, il mondo del ciclismo agonistico ha ritenuto il nostro territorio altamente competitivo e stimolante in termini sportivi ma al tempo stesso un momento di speranza e di ripartenza anche per i giovani ciclisti per poter continuare a crescere in uno sport di alta tradizione nazionale”.

Gli ha fatto eco l’organizzatore Gabriele Di Francesco: “In un periodo attualmente non facile come quello attuale ci vuole coraggio per portare a termine due manifestazioni in una giornata che tanto fanno bene al nostro territorio e al nostro movimento. Con il comitato regionale FCI Abruzzo del presidente Mauro Marrone e con Pasquale Parmegiani, Stefano Giuliani ed Ezio Feriozzi, abbiamo fatto il possibile nonostante le precauzioni anti Covid e le restrizioni. Un grazie all’amministrazione comunale di Ancarano con il sindaco Pierangelo Panichi e il consigliere Federico Feriozzi, oltre al consigliere della Regione Abruzzo Emiliano Di Matteo che è sempre in prima linea quando si vuole organizzare un evento di caratura in Val Vibrata”.

Anche per la categoria allievi é un momento particolarmente delicato – ha dichiarato Maurizia Corradetti, presidente del comitato provinciale FCI Teramo -. Molti si trovano sostanzialmente ad aver saltato un anno importante nella crescita sportiva ma soprattutto nel valore aggregativo e di socializzazione tanto importante in questa fascia di età. A loro, alle società e alle famiglie un ringraziamento particolare per dimostrare che è importante per tutti non demordere in questo momento difficile che stiamo vivendo con la pandemia”.

In programma nove giri su un circuito ondulato nel territorio comunale di Ancarano, gli unici a prendere l’iniziativa sono stati Stiven Grigioni Ricci (Forno Pioppi) in occasione del traguardo volante che è riuscito ad aggiudicarsi davanti a Sebastiano Fanelli (Pedale Chiaravallese) ed Anthony Montrone (Andria Bike). Dopo un breve tentativo di Tommaso Fiorini (Pedale Chiaravallese), Andrea Masciulli (AC Dilettantistica Terra di Puglia) e Fabiano Faieta (Team Coratti-AS Roma Ciclismo), Fanelli è fuggito dal gruppo un’altra volta per prendersi il gran premio della montagna, prima di essere ripreso dal gruppo dei migliori che si è ridotto a una trentina di unità.

Con il rettilineo di arrivo in leggera ascesa, volata lunga di Franco Cazzarò (atleta di Carpi in forza alla SC Torrile) che si è lasciato alle spalle Alex Cecconi (Pedale Chiaravallese) e il toscano Matteo Perselli (Polisportiva Milleluci Ciclismo), a piazzarsi dal quarto al decimo posto nell’ordine Anthony Montrone (Andria Bike), Matteo Valentini (Eurobike Riccione), Stiven Grigioni Ricci (Forno Pioppi), Thomas Crovetti (SC Torrile), Andrea Masciulli (AC Dilettantistica Terra di Puglia), Micheal Carletti (Eurobike Riccione) e Simone Vari (Race Mountain Folcarelli). Dodicesimo e migliore degli abruzzesi il lancianese Nicolò Pizzi (Pedale Rossoblu Truentum), figlio di Luca, ex azzurro nella nazionale di paraciclismo nel tandem.

Vengo da un 2020 con poche gare dove non sono riuscito a difendere la maglia di campione italiano esordienti. L’obiettivo era quello di vincere ed io con tutti i miei compagni abbiamo dato il massimo per raggiungere questo risultato. Nel finale ho rischiato il tutto per tutto lanciando uno sprint lungo. Ho una buona condizione e vorrei sfruttarla al meglio in queste prime gare da allievo primo anno” ha dichiarato Franco Cazzarò, di Carpi (Modena), campione italiano esordienti primo anno su strada nel 2019, 18 vittorie nelle due annate tra gli esordienti.

Così il secondo classificato Alex Cecconi, di Osimo (Ancona), tre vittorie in carriera tra gli esordienti: “Una gara bella, percorso impegnativo con tutti i saliscendi, sul finale la gamba c’era ma di più non si poteva fare per battere Cazzarò. Ho dato tutto me stesso ed anche i miei compagni di squadra sono stati eccezionali così come Sebastiano Fanelli che è andato in fuga e noi lì pronti a rispondere ai vari contrattacchi”.

Ho preso il via alla gara senza tantissime aspettative ma è stato bello cogliere subito un podio alla prima gara dell’anno. Siamo arrivati in volata nonostante un percorso abbastanza selettivo ma sono comunque contento della mia prestazione” è stato il commento del pistoiese Matteo Perselli, al primo podio della stagione e in carriera da allievo, in forza alla Polisportiva Milleluci Ciclismo, la squadra di Casalguidi che porta il nome del compianto Franco Ballerini, cittì della nazionale italiana professionisti venuto a mancare nel 2010.

TV: Martedì 30 marzo alle 22:00 su Rete 8 Sport (canale 11 del digitale terrestre in Abruzzo o in streaming sul sito https://www.rete8.it/canali-tv/rete8-sport/) all’interno della rubrica Bici Mon Amour condotta da Paolo Durante. Il filmato integrale sarà visibile a partire da mercoledì 31 marzo sul canale youtube Ultimokm Ciclismo Abruzzo con il commento di Marco Romani.

EBfxM7T

ORDINE D’ARRIVO TROFEO BIKE ACADEMY ABRUZZO

1° Franco Cazzarò (SC Torrile) 47,8 chilometri in 1.26’20” media 33,220 km/h

2° Alex Cecconi (Pedale Chiaravallese)

3° Matteo Perselli (Polisportiva Milleluci Ciclismo)

4° Anthony Montrone (Andria Bike)

5° Matteo Valentini (Eurobike Riccione)

6° Stiven Grigioni Ricci (Forno Pioppi)

7° Thomas Crovetti (SC Torrile)

8° Andrea Masciulli (AC Dilettantistica Terra di Puglia)

9° Micheal Carletti (Eurobike Riccione)

10° Simone Vari (Race Mountain Folcarelli)

11° Sebastiano Fanelli (Pedale Chiaravallese)

12° Nicolò Pizzi (Pedale Rossoblu Truentum)

13° Cristian Cappuccilli (SC Torrile)

14° Saverio Russo (Team Cesaro)

15° Pierluigi Garbi (SC Torrile)

16° Fabiano Faieta (Team Coratti-AS Roma Ciclismo)

17° Oscar Brunetti (Velosport Ferentino)

18° Federico Morresi (Pedale Chiaravallese)

19° Vittorio Friggi (Gubbio Ciclismo Mocaiana)

20° Jacopo Gioia (Eurobike Riccione)

21° Francesco Solito (AC Dilettantistica Terra di Puglia)

22° Federico Ferranti (OP Bike)

23° Tommaso Fiorini (Pedale Chiaravallese)

24° Davide Novelli (OP Bike)

25° Simone Giampaolo (Audax Fiormonti)

 

Credit fotografico Daniele Capone – Abmol Eventi

shares